scroll_to_top.svg

siamo a Bergamo • Brescia • Verona • Bolzano

"Mettersi in discussione è il primo passo verso il cambiamento"

La terapia di coppia per recuperare equilibrio e benessere insieme

Crisi di coppia.
Come riconoscerla?

  • Critiche continue nei confronti dell’altro
  • Rancore o disprezzo
  • Conflittualità accesa e duratura
  • Mancanza di dialogo
  • Difficoltà sessuali
  • Indifferenza reciproca
  • Tradimenti

Come si arriva
alla crisi di coppia?

Violazione del contratto di coppia

Violazione del contratto di coppia, ovvero dei patti, anche impliciti, che i partner hanno fatto.

Dipendenza dalla famiglia di origine

Uno o entrambi i partner non sono mai veramente usciti dalla famiglia d’origine, cosa che impedisce di impegnarsi fino in fondo nella relazione di coppia

Percorsi differenti di maturità

Uno dei due ha vissuto una maturazione personale, che ha destabilizzato gli equilibri di coppia consolidati da tempo

Forti stress emotivi nella vita individuale

Forti stress (es. lutti, malattie invalidanti, problemi economici, ecc.), che hanno sconvolto la vita individuale, e quindi di riflesso anche quella di coppia

Affronteremo insieme
un percorso

La terapia di coppia dura tra i 10 e i 15 mesi e il percorso
viene condotto da una coppia di terapeuti.



1

Raccolta delle informazioni

In occasione del primo contatto telefonico i terapeuti richiedono alcune informazioni relative alla coppia e fissano il primo appuntamento con i partner.

2

Due sedute di consultazione

Le prime due sedute sono di consultazione, ovvero consentono di mettere a fuoco il problema all’origine della crisi.

3

Definizione del percorso

Al termine della seconda seduta i terapeuti concordano con la coppia l’eventuale percorso successivo.

4

Sedute ogni 3 settimane

Le sedute durano un’ora e mezza e hanno una cadenza trisettimanale; questo intervallo è giustificato dal fatto che i partner devono avere un tempo sufficiente per mettere a frutto gli stimoli ricevuti nel colloquio

Siamo un team di terapeuti
specializzati in terapie di coppia

Dott. Marco Costenaro

Psicologo-psicoterapeuta
sistemico-relazionale

Dott.ssa Giulia La Porta

Psicologa-psicoterapeuta
sistemico-relazionale

Dott.ssa Sara Tezza

Psicologa-psicoterapeuta
sistemico-relazionale

Pensi che non faccia per te?
Chiariamo qualche dubbio

  • 1 Hai paura di peggiorare la situazione

    Le situazioni tendono a peggiorare quando non le si affrontano nella speranza che il tempo aiuti a migliorarle. Spesso, purtroppo, avviene il contrario in quanto capita che situazioni risolvibili, si incancreniscano fino a raggiungere l’inevitabile punto di non ritorno con grande dolore da entrambe le parti. Intervenire per spezzare l’inerzia in cui si è caduti, è un primo importante passo per acquisire quella consapevolezza che sarà utile durante il percorso.

  • 2 Hai paura che il percorso duri troppo

    È errata la credenza che tutte le terapie di coppia durino parecchi anni. Ciascun percorso ha, infatti, la propria specificità e sulla durata possono incidere diversi fattori tra cui l’entità della difficoltà, la motivazione a ritrovare un nuovo equilibrio all’interno della coppia e l’instaurarsi di una buona alleanza terapeutica. Di conseguenza, non è possibile dare per scontato che la durata sarà inevitabilmente lunga, al contrario, può essere condivisa con i terapeuti sulla base delle aspettative e dei risultati ottenuti durante il percorso.

  • 3 Pensi che la terapia sia adatta solo alle coppie altamente problematiche

    Pensiamo che la massima “prevenire è meglio che curare” valga anche in questo caso. Intervenire in maniera tempestiva ai primi segnali di una crisi di coppia, consente di risolvere molto più velocemente una situazione che, se presa in mano quando è troppo tardi, potrebbe essere difficilmente recuperabile.

  • 4 Hai paura di condividere con estranei la vostra intimità

    Siamo consapevoli di quanto sia difficile aprire la porta della propria coppia a degli sconosciuti, decidendo di farli entrare, affidando loro la propria storia e i propri sentimenti. Si tratta di una scelta coraggiosa. È anche per questa ragione che preferiamo dire di fare, non tanto terapia di coppia, ma terapia CON la coppia, nel senso che il nostro modo di lavorare prevede che terapeuti e partner formino una vera e propria squadra: i terapeuti allenano la coppia a vincere nella gara del benessere, facendo il tifo, e la vittoria finale è sentita come di tutta la squadra.

  • 5 Hai paura di stravolgere il tuo stile di vita

    L’idea che la psicoterapia modifichi radicalmente e improvvisamente lo stile di vita, è lontana da quello che avviene in realtà nello studio dello psicoterapeuta. Gli obiettivi che si intende perseguire vengono sempre condivisi e concordati e le modalità per raggiungere tali obiettivi sono illustrate di volta in volta e discusse. Il processo di cambiamento è, quindi, graduale e non mira a stravolgere le qualità delle persone, bensì le rende flessibili e atte al raggiungimento degli scopi prefissati.

Sei pronto per ripartire? Noi siamo qui per te.

Richiedi un appuntamento senza impegno

    Accetto la Privacy Policy

    L'obiettivo è ritrovare
    un nuovo benessere
    all'interno della coppia

    L’obiettivo della terapia di coppia è quello di aiutare i partner a riscegliersi, convinti che l’altro,
    dà un valore aggiunto alla propria vita. La terapia sistemico relazionale offre strumenti di dialogo e
    confronto utili a ristabilire serenità e consapevolezza di sé
    .